Mitch Woods (USA)



La sua iniziazione al piano blues e boogie woogie avvenne a Brooklyn negli anni ’50, quando aveva solo 8 anni. Da allora Mitch Woods ha collaborato con alcuni degli artisti storicamente più influenti del mondo del blues, si è esibito senza sosta in tutto il mondo, ha vinto premi internazionali, è stato inserito nella National Blues Hall of Fame ed è l’orgoglioso portavoce del patrimonio della musica blues americana da due decenni. Prendendo ispirazione dalle tendenze della fine degli anni ’40-inizio anni ’50, Mitch Woods porta una ventata di aria fresca nella musica che ha anticipato il rock’n’roll. La sua musica riprende le band “ jumpin’n’jivin’, shoutin’n’honkin’, pumpin’n’poundin’ ” di Louis Jordan, Wynonie Harris, Joe e Jimmy Liggins, Amos Milburn, e Roy Milton. Con una bella dose del rhythm’n’blues di New Orleans, un pile-drivin’ piano e alcune delle sue canzoni, Woods crea il suo stile unico, che gli piace chiamare “rock-a-boogie”.