Al Summer Jamboree #19 Rudy “Tutti” Grayzell, Brian Hyland, David Marks e Dean Torrence accompagnati dalla Surf City Allstars in esclusiva europea


Published 28 giugno 2018

Al Summer Jamboree #19 il pioniere del rockabilly Rudy “Tutti” Grayzell USA, Brian Hyland USA, David Marks (Beach Boys) e Dean Torrence (Jan&Dean) eccezionalmente insieme, accompagnati dalla Surf City Allstars USA, in esclusiva europea per una edizione speciale del Big Hawaiian Party sulla spiaggia di velluto.

La meravigliosa galassia del Rock’n’Roll splende in tutta la sua potenza e torna ad illuminare il cielo italiano, grazie alla XIX edizione del Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 in programma a Senigallia (Marche – AN) dall’1 al 12 agosto.

Sono 42 in totale i concerti in programma al Summer Jamboree #19 di cui 39 gratuiti. Ad attendere i fan in arrivo da tutto il mondo, da New York all’Australia, dal Regno Unito alla Russia, per la Hottest Rockin’ Holiday on Earth un parterre di big leggendari protagonisti di una line up da iscrivere negli annali del Festival tra nuovi talenti, nuovi progetti e stelle storiche che hanno illuminato il cammino del rock’n’roll dai suoi albori, insieme per comporre una costellazione di giornate spettacolari.

Rudy “Tutti” Grayzell USA (in programma lunedì 6 agosto al Foro Annonario ad ingresso gratuito) è nato in Texas nel 1933, classe d’oro. Deve il suo soprannome “Tutti” a Elvis Presley, con cui fu in tournée per circa un anno e mezzo, scritturato dal Re stesso. Un grandissimo carisma quello di Grayzell, contenuto in un corpo minuto che lo faceva sembrare sempre più giovane. La sua carriera inizia a 13 anni, quando abbraccia la chitarra per conquistare le ragazze a scuola. In pochissimo tempo e prima di rendersene conto, aveva già formato una band e prodotto un programma radio, si era esibito al Grand Ole Opry e aveva inciso il suo primo disco. Era il 1953.  Agli inizi della carriera Grayzell suona il tipo di Country & Western che andava di moda prima del Rock’n’Roll, ma il sound Rockabilly scorreva già prepotentemente nelle sue vene. L’opportunità di esprimersi e dire la sua in quel mondo, arriva con l’ingaggio della Capitol Records. Nel 1956 esce la fantastica hit rockabilly “Duck Tail”. Il resto è storia fattasi leggenda. Quando racconta di sé e della sua lunga biografia, Grayzell pone ancora l’accento sulle sue frequentazioni femminili. In particolare quella con la mitica Wanda Jackson.

Martedì 7 agosto sempre al Foro Annonario (ingresso gratuito), ci sarà un altro pilastro dell’epoca che farà sognare il pubblico Brian Hyland USA. Personaggio mondiale e fondamentale della storia del Rock’n’Roll. Hyland è un artista che ha segnato il passaggio dalla fine degli anni Cinquanta ai successivi, cantando alcuni brani celebri saliti in testa alle classifiche dell’epoca. Hit senza tempo tra cui la musicalissima “Itsy Bitsy Teenie Weenie Yellow Polka Dot Bikini”, ma anche “Let Me Belong To You”, “Ginny Come Lately”, “Warmed Over Kisses”, “Iʼm Afraid To Go Home”, “The Joker Went Wild”, “Run, Run, Look And See”, “Tragedy”, “Gypsy Woman”, “Lonely Teardrops” e la famosissima “Sealed With A Kiss”. Sul palco, Hayland è ancora un mito: canta, suona una Stratocaster e l’armonica, in un eclettico mix di country-blues e roots rock, condito da un contagioso entusiasmo per il Rock’n’Roll. Negli ultimi anni si è esibito in tutto il mondo con la sua partner e autrice Rosmari (percussioni e coro) e con il loro figlio Bodi (batteria).

Mercoledì 8 agosto, lo sciame di star in arrivo dalla storia della musica si sposterà sulla volta che sovrasta la spiaggia di velluto e l’Hawaiian Party on the Beach, trasformandosi in fuochi d’artificio Surf con la Surf City Allstars featuring David Marks (Beach Boys) e Dean Torrence (Jan&Dean) in esclusiva europea dagli USA per il Summer Jamboree.

La strepitosa formazione Surf City Allstars, composta da pionieri della musica Surf si esibirà insieme a due dei più incredibili artisti viventi di questo genere: David Marks, membro dei Beach Boys, e Dean Torrence, del duo Jan&Dean. Alternandosi nei concerti, questi artisti danno lustro al progetto della Surf City Allstars  sui palchi di tutto il mondo, mostrandone la versatilità come formazione a sé e come backing band. A Senigallia, accadrà qualcosa di ancora più speciale: li potremo infatti vedere in una delle rare occasioni in cui si esibiscono tutti insieme.

Un appuntamento d’eccezione della XIX edizione del Festival dedicato a musica e cultura Rock’n’Roll, per il quale, vista l’importanza europea della data e per consentire il miglior svolgimento dell’evento, è previsto un biglietto di ingresso di 12 euro (le prevendite saranno attive a giorni su ciaotickets.com). 

Caleidoscopica la programmazione della XIX edizione del Summer Jamboree tra cui spiccano il Dance Camp con alcuni tra i migliori ballerini/insegnanti della scena swing internazionale, il Burlesque Show, il Rockin’ Village vintage market, i favolosi dopo-festival alla Rotonda a Mare, il park di auto americane pre ‘69, e tante iniziative collaterali che verranno presentate nei prossimi giorni in Conferenza Stampa insieme a tutti gli straordinari artisti della line-up 2018.

Uno sciame brillantissimo di stelle musicali del sogno americano è pronto ad attraversare il cielo estivo di Senigallia (Marche – AN). Il fenomeno sarà visibile per ben 12 giorni, dall’1 al 12 agosto (1/3 agosto prefestival).

Info per il pubblico

Facebook Summer Jamboree 

Instagram @summerjamboree_official

 

ACCREDITA LA TUA AUTO D’EPOCA
E SCOPRI I VANTAGGI DEL
ROCKIN’ VILLAGE

SCEGLI IL TUO STILE E
ISCRIVITI AL
DANCE CAMP!

STAI CERCANDO UN HOTEL?