Dicono di noi


“E’ fantastico, viene gente da tutto il mondo. Dagli Stati Uniti, dall’Inghilterra, da tutte le parti, da Roma, da ogni parte vengono qui al Festival a Senigallia. Sono tutti molto felici, vengono per il rock’n’roll e tutto il resto. C’è buonumore. E’ una gioia essere qui”.
Brian Setzer – Stray Cats

“We’re back safe and sound in St. Louis… just wanted to tell you what a wonderful job you folks did with the festival. In my humble opinion from an artist/sideman’s perspective (based on playing similar festivals in Europe/U.S. for the past 15 years), the Summer Jamboree is easily the professional standard by which all roots festivals should be measured worldwide, end of story…”
Robert Johnson Lohr (Pianista di Chuck Berry)

“…il Summer Jamboree rappresenta una occasione molto speciale per vivere e apprezzare lo Swing, il Rock’n’Roll e la straordinaria cultura musicale di quell’epoca, rendendoci felici”.
Renzo Arbore

“Siete un pubblico fantastico! Sono molto felice di essere qui! Voglio ritornare anche il prossimo anno”…
Chuck Berry

A quelli di Senigallia verrà riservato un posto d’onore nel Regno dei Cieli, perché sono arrivati ad una ennesima straordinaria edizione di Summer Jamboree non so come fanno probabilmente c’e’ l’aiuto Divino”.
Renzo Arbore

“Swing Dance, cultura popolare e stile di vita Rock’n’Roll convivono nel miglior Festival del genere”.
Dario Salvatori

“il Summer Jamboree di Senigallia è un ‘very big big’ Festival”
WS ‘Fluke’ Holland

A Senigallia. Quel posto sul mare Adriatico, 45000 abitanti, che ogni anno all’inizio di agosto viene trasformato in una poesia in cui tutto si muove e balla, lodando una vita di un tempo passato, anche se sembra ancora presente. Si tratta del “Summer Jamboree – The hottest rockin‘ holiday on earth”, il più grande festival d’Europa in onore della cultura americana degli anni 40 e 50 e del Rock’n’Roll. Ma c’è di più. È un viaggio alle radici del nostro desiderio: essere comunque felici
Rivista tedesca “Mare”

A Senigallia i primi giorni di agosto non ci si arriva con auto, treno o aereo. Ci si arriva con la macchina del tempo. Qui dal 2000 si tiene il Summer Jamboree, il festival più importante in Europa dedicato alla musica e alla cultura dell’America degli anni ’50. […]
Rivista mensile cinese Fashion World (Shenzhen)

Nel numero del 18 Agosto 2009, perfino Topolino ha voluto rendere omaggio al Summer Jamboree dedicando una striscia a fumetti agli anni ’50. Il protagonista è Paperino negli anni ’50 e il titolo del fumetto è “Donald, juke box hero“. E alla fine della storia il consiglio di “Topolino” per l’estate: “Leggere Donald, juke box hero vi ha fatto sognare gli anni ’50? Ecco il Summer Jamboree” con due intere pagine della rivista con foto e info dedicate al Festival.

La vacanza rock più calda della terra». Così i vacanzieri della riviera marchigiana hanno battezzato il Summer Jamboree, festival internazionale di musica e cultura anni 40 e 50 che ritorna da oggi a domenica 9 agosto per la 16esima edizione. Arrivano dal Messico e dalle Hawaii, dalla Russia e dal Giappone, dal Regno e dalla Germania (soprattutto) le 350mila persone che ogni anno affollano Senigallia, per vivere la vacanza con l’aria di gioia, relax, divertimento tipici del dopoguerra…
dal Corriere della Sera del 31 Luglio 2015

“Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del rock primigenio, dello stile American Graffiti, delle macchine con le pinne, degli imponenti ciuffi impomatati e delle ragazze con le gonne a sbalzo e le ballerine. Stiamo parlando del Summer Jambore Festival, Senigallia (AN), manifestazione internazionale di musica e cultura americana compresa tra gli anni 40  e 50, uno dei tre più grandi e importanti raduni di questo genere”
Rolling Stone

“Rock & Brillantina, musica e cultura dell’America (quella bella) degli anni Quaranta e Cinquanta per dieci giorni filati a Senigallia che si conferma capitale europea del rock’n’roll con il Summer Jamboree”
Roberto Mori “L’Unità”