Carl Sonny Layland



Carl Sonny Leyland è cresciuto sulla costa meridionale dell’Inghilterra, vicino alla città di Southampton. Il suo primo amore musicale è stato il rock & roll degli anni ’50 che ascoltava dai dischi di suo  padre. Il Rockabilly è entrato definitivamente nella sua vita alla fine del 1970, quando ha visto esibirsi il mitico Carl Perkins che si trovava in tour nel Regno Unito.

Carl Sonny Leyland inizia poi a suonare il pianoforte all’età di 15 anni ispirato dal Boogie Woogie di personaggi come Albert Ammons, Pete Johnson e Meade Lux Lewis. Si è subito dimostrato molto portato, fattostà che dopo soli tre mesi ha fatto la sua prima esibizione pubblica, e dopo sei mesi è stato ingaggiato da una blues band locale con la quale ha iniziato a suonare nei pub e nei locali.

Nel 1988 Leyland, dopo essere stato in vacanza negli Stati Uniti ne rimane folgorato e decide di trasferirsi lì in maniera permanente. Col passare degli anni ha ampliato il suo repertorio musicale includendo Ragtime, New Orleans Jazz e Swing, ma anche continuato a suonare Rockabilly & Blues.

Oltre a proporsi come artista Leyland, è stato in tour come pianista con artisti del calibro di Anson Funderburgh, Sam Myers, Big Sandy & His FlyRight Boys; Leyland compare anche in vari dischi con artisti come Deke Dickerson, Kim Lenz, Jerry McCain e Billy Boy Arnold, per citarne alcuni. Come parte della house band del festival  “Viva Las Vegas” Leyland ha accompagnato molti artisti leggendari degli anni’50, tra i quali Chuck Berry, Billy Lee Riley, Sonny Burgess e Janis Martin…